Ambiente e Sviluppo Sostenibile: Ecocentro, differenziata, bonifica e controllo del territorio

Cosa abbiamo realizzato

Il rispetto dell’ambiente e della salute pubblica sono principi irrinunciabili della nostra attività amministrativa. In questi anni siamo riusciti ad attuare gli interventi cruciali previsti dal nostro programma, in particolare:

  •  Abbiamo portato avanti tutte quelle misure di razionalizzazione ed efficientamento del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, mirate al contenimento dei costi (dal 2013 ridotti mediamente del 10% ogni anno) e contestualmente al raggiungimento di percentuali ragguardevoli di differenziazione dei rifiuti (passata dal 64% del 2012 al 78% del 2016).
  • In località “Pruni Cristis”, adiacente all’impianto di compostaggio, abbiamo realizzato l’Ecocentro Comunale: questo è costituito da un’area presidiata, a disposizione di tutti i serramannesi, utile a rendere più agevole il conferimento dei rifiuti e conseguentemente a migliorare ulteriormente la percentuale della raccolta differenziata.
  • Abbiamo coordinato e consentito la realizzazione di due impianti che costituiranno un punto di riferimento per il nostro Comune, e probabilmente per tutto il territorio circostante, determinando un ciclo virtuoso nel recupero delle macerie edilizie e la successiva produzione di inerti da riciclo. Grazie alla creazione di questo “ciclo virtuoso” della raccolta e recupero di macerie edilizie, il Comune sarebbe definitivamente sollevato dal problema delle discariche abusive.
  • È stato incrementato e potenziato il servizio di controllo e sorveglianza di tutto il territorio, sia del centro urbano che della campagna, al fine di prevenire i reati ambientali (incendi, discariche abusive, abbandono di rifiuti, ecc.). Questo è stato possibile grazie alla realizzazione di un sistema di videosorveglianza statico e dinamico a servizio del comando della polizia municipale. Inoltre, grazie al contributo della compagnia Barracellare, il territorio è costantemente monitorato.
  • Abbiamo aderito al bando della Provincia del Medio Campidano per i “Lavori di bonifica dell’amianto in immobili di proprietà pubblica” richiedendo diversi interventi di bonifica di manufatti contenenti amianto presenti in immobili di proprietà Comunale. Con l’ausilio di tecnici specializzati e ditte abilitate, sono stati rimossi e/o bonificati Ambiente e sviluppo sostenibile circa 1000 metri quadrati di coperture in eternit e circa 300 manufatti contenenti amianto.
  • È stato approvato il Piano di Protezione Civile che, grazie alla creazione del Centro Operativo Comunale (COC), riuscirà a garantire un’azione completa per il soccorso durante un evento calamitoso.
  • Abbiamo proseguito con gli interventi di efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica con la sostituzione di vecchi sistemi di illuminazione con nuovi corpi illuminanti.
  • Per limitare il proliferare delle erbe infestanti, che causano il diffondersi di parassiti (zecche, pulci, scarafaggi, ecc.) e pericolosi incendi, abbiamo sistemato le aree verdi del centro urbano con teli pacciamanti e inerti di origine calcarea. Abbiamo regolarmente provveduto allo sfalcio meccanico di tutte le aree limitrofe al centro urbano.
  • Abbiamo aderito alla campagna di misure su immobili pubblici e privati, promossa dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Sardegna (ARPAS), per l’acquisizione di elementi per attuare una politica mirata alla prevenzione e protezione dei rischi derivanti dall’esposizione al radon.
  • È stato istituito lo sportello energetico Comunale “Afortiadora” che ha avuto l’obiettivo di favorire la diffusione di una cultura di efficienza energetica con particolare riferimento al comparto edilizio, al fine di favorire il risparmio energetico.

Cosa intendiamo realizzare

Tutte le attività amministrative saranno condotte nel rispetto dell’ambiente, salvaguardando la tutela della salute e perseguendo il risparmio energetico, con:

  • L’adozione di un progetto di finanza che consentirà la prosecuzione degli interventi per l’efficientamento energetico degli impianti comunali (illuminazione pubblica, impianti di climatizzazione, sistemi di pompaggio, ecc).
  • L’installazione in tutti gli edifici pubblici di sistemi solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria.
  • Il potenziamento del servizio di controllo e sorveglianza nel territorio al fine di prevenire i reati ambientali.
  • La riduzione dei consumi nelle strutture Comunali attraverso interventi di misurazione e monitoraggio dei consumi di energia elettrica, acqua e carburanti.
  • L’allontanamento di piccioni e colombi dal centro urbano: ripeteremo l’esperienza positiva dei falconieri.
  • L’attivazione di un “Centro di educazione all’ambiente e alla sostenibilità”, che avrà il compito di svolgere attività rivolte all’educazione e alla didattica ambientale e dedicate allo sviluppo sostenibile e alla valorizzazione del territorio.