Cultura, Beni Culturali, Identità e Turismo: attività svolte e progetti futuri

Cosa abbiamo realizzato

In questo quinquennio di attività amministrativa, si è agito secondo il convincimento che la cultura, la valorizzazione dei beni e delle attività culturali, sia uno straordinario strumento per agevolare la crescita sia individuale che collettiva dei cittadini e lo sviluppo di una maggiore coesione sociale all’interno della comunità. I progetti avviati in questi anni sono stati molteplici, tra i quali la riscoperta dell’antica toponomastica, la cartellonistica di Informazione Culturale, il progetto di valorizzazione della figura dell’illustre architetto serramannese Vico Mossa, l’acquisizione e il riordino dell’Archivio di Architettura “Vico Mossa”, la valorizzazione del vignettista serramannese Franco Putzolu, il potenziamento della Biblioteca Comunale e le attività di promozione della lettura, il riordino e la predisposizione all’apertura al pubblico dell’Archivio Storico Comunale, la pubblicazione del libro “Alla scoperta di Serramanna”.

Cosa intendiamo realizzare

Tutti questi progetti saranno l’asse portante dell’azione che metteremo in campo e, in un’ottica di completamento e potenziamento delle iniziative svolte, ci impegneremo affinché siano raggiunti i seguenti obiettivi:

  • Valorizzazione Antica toponomastica: completeremo lo studio della toponomastica riguardante gli antichi rioni serramannesi, ai 13 toponimi settecenteschi uniremo i più recenti, attraverso un percorso di valorizzazione del tutto analogo a quello utilizzato per i più antichi.
  • Acquisizione “Monumentalità” per il vecchio Cimitero: la parte più antica del Cimitero di Serramanna, costruita negli ultimi anni del XIX secolo, contiene numerose tombe monumentali. Riteniamo necessario acquisire lo status di “Cimitero Monumentale”. In questo modo si potrà tutelare maggiormente il decoro e la sacralità del nostro cimitero, potendolo poi valorizzare.
  • Creazione ingresso a gestione Comunale per Menhir Perda Fitta: risalente al neolitico recente e straordinaria risorsa culturale di Serramanna, non è allo stato attuale raggiungibile attraverso un accesso pubblico. Al fine di rendere tale risorsa maggiormente accessibile, verrà realizzato un ingresso al menhir a gestione comunale.
  • Apertura al pubblico del Museo Archeologico di Serramanna: posizionato presso lo storico edificio dell’ex Mattatoio Comunale, il Museo Archeologico è pronto all’utilizzo. Provvederemo all’allestimento del Museo ed alla sua apertura al pubblico.
  • Progetto di valorizzazione della figura di Vico Mossa: intendiamo proseguire con il percorso di promozione della figura dell’illustre Architetto serramannese attraverso una serie di iniziative volte a porre la nostra Comunità al centro del dibattito nazionale e internazionale concernenti l’architettura tradizionale sarda e l’architettura sostenibile. È nostra intenzione inoltre organizzare, a cadenza annuale, un concorso letterario intitolato a Vico Mossa, riservato a opere che abbiano l’intento di tramandare e promuovere il patrimonio storico, artistico e architettonico sardo.
  • Progetto di valorizzazione della figura di Franco Putzolu: riteniamo di dover potenziare il progetto che riguarda la figura di Franco Putzolu, indimenticato e indimenticabile artista serramannese. È nostro intendimento dedicargli mostre, convegni, pubblicazioni e iniziative atte a far conoscere al grande pubblico la sua produzione artistica.
  • Restauro murales storici: la comunità serramannese può vantare una lunga tradizione muralistica. Affinché la cittadinanza possa nuovamente fruire del non trascurabile patrimonio muralistico presente, saranno promosse iniziative per il restauro dei murales storici del paese.
  • Progetto “Writers”: nel nostro paese è presente un interessante movimento di “writers”. Intendiamo predisporre un “Albo degli Artisti” e un elenco delle superfici murarie disponibili, al fine di tutelare e sostenere tali artisti nella loro passione.
  • Celebrazioni 400° anniversario della Contea di Serramanna: Il 29 novembre 1617 Re Filippo III di Spagna concesse il titolo nobiliare di Conte di Serramanna a Don Antonio Brondo y De Ruecas. In tale occasione intendiamo svolgere delle iniziative celebrative.
  • Potenziamento della Biblioteca Comunale: seppur oggetto di interventi che hanno raggiunto pienamente l’obiettivo di rendere la struttura più accessibile, confortevole ed al passo con i tempi, la Biblioteca Comunale continuerà ad essere tra le priorità dell’Amministrazione. Intendiamo confermare le iniziative che hanno caratterizzato le annualità precedenti.
  • Apertura al pubblico dell’Archivio Storico Comunale e dell’Archivio d’Architettura “Vico Mossa”: la documentazione appartenente all’Archivio Storico Comunale e all’Archivio di Architettura “Vico Mossa” è stata oggetto di un intervento di riordino e predisposta per la sua fruizione da parte del pubblico. Sceglieremo una sede adeguata per ospitare tale notevole patrimonio e disporremo l’apertura al pubblico di un vero e proprio polo archivistico.